Report assemblea 4 dicembre 2016

Si è svolta domenica 4 dicembre, dopo la bella vittoria con il Sasso Marconi che ha portato il Rimini in vetta alla classifica, l’Assemblea dei soci dell’associazione “AMICI DEL RIMINI CALCIO“, al fine di deliberare sul seguente OdG:

  1.  Comunicazioni del Direttivo in merito ai rapporti con la società Rimini F.C.;
  2. Tesseramento 2016;

  3. Varie ed eventuali.

In merito al punto 1 il Direttivo informa che in data 14 settembre u.s. ha consegnato al patron del Rimini F.C. Giorgio Grassi un documento dal titolo “Idee e proposte di collaborazione, al fine di rendere edotta l’attuale proprietà della Rimini Calcio delle attività finora svolte dall’associazione ed altresì di avanzare possibili proposte di collaborazione. In particolare, l’associazione si rendeva disponibile ad entrare in società partecipando, seppure con una quota simbolica, al capitale sociale del Rimini F.C. S.S.D. srl ed a collaborare con la società stessa in svariate attività (dal merchandising al giornalino da distribuire allo stadio, ed altre da concordarsi con la società stessa); il tutto nella convinzione che il coinvolgimento diretto dei tifosi potesse solo giovare al nuovo corso della Rimini Calcio.

Riguardo ciò, il patron Grassi ha risposto di non essere al momento disponibile ad approfondire alcuna collaborazione con l’associazione, non per una questione di principio ma perché egli ritiene di doversi prendere questa stagione sportiva per meglio comprendere l’universo Rimini. E’ convinzione del Direttivo, e della maggioranza dell’assemblea, che l’attuale proprietà del Rimini Calcio voglia vedere concreti passi avanti sulla questione della gestione dello stadio Romeo Neri – tuttora in mano all’amministrazione comunale – prima di impegnarsi in qualsivoglia collaborazione.

Passando al secondo punto in odg, è bene chiarire che il tesseramento in oggetto si rende obbligatorio per evitare che al termine dell’anno solare 2016 l’associazione cessi automaticamente di esistere; va detto inoltre che, per le note vicende che hanno coinvolto la precedente gestione del Rimini Calcio, ovvero l’A.C. Rimini 1912 dell’allora presidente Fabrizio De Meis, il Direttivo dell’associazione ha ritenuto a quel tempo che non fosse il caso di proporre un tesseramento, concentrandosi piuttosto sulla Colletta dell’Orgoglio, per mezzo della quale i tifosi del Rimini hanno permesso alla squadra di concludere almeno sul campo il campionato di LegaPro 2015/16 – colletta alla quale l’associazione ha contribuito in maniera importante finanziando alcune trasferte del settore giovanile.

Tutto ciò premesso e considerato, e preso atto della volontà di Giorgio Grassi, il Direttivo ribadisce comunque la massima disponibilità a valutare eventuali nuove idee e/o proposte da parte dei tifosi biancorossi, da svilupparsi nel breve e lungo periodo.

Al riguardo, l’assemblea ha invitato il Direttivo a restare vigili sul tema della gestione del Romeo Neri, senza escludere la possibilità di un incontro in contraddittorio tra l’amministrazione comunale ed il Rimini F.C., per dare un seguito al comunicato diffuso in data 28 novembre u.s., a firma congiunta con Red White Supporters e Collettivo Riminese. Tutto ciò nell’intento di fare luce sull’annosa questione della gestione dello stadio comunale, che fin dall’insediamento era stata definita come centrale nel progetto Rimini F.C. ideato da Giorgio Grassi e sulla quale invece, ad oggi, non si registrano concreti passi avanti.

 Il Direttivo intende infine ringraziare quanti hanno deciso di rinnovare la tessera associativa per permettere all’associazione di proseguire l’attività, con l’auspicio che nuovi soci possano avvicinarsi sulla scorta dei risultati sportivi della prima squadra. Al riguardo si invitano tutti i tifosi biancorossi a stringersi ancor di più attorno alla squadra di mister Mastronicola in questo rush di fine anno, per aiutarla a conservare la vetta della classifica ed iniziare così nel migliore dei modi il 2017. Avanti Rimini, alla vittoria!

I tifosi del Rimini pretendono chiarezza e rispetto 

I tifosi del Rimini pretendono chiarezza e rispetto.

A quattro mesi dall’ennesima ripartenza da categorie sempre più basse, abbiamo già il primo dissenso tra società e amministrazione comunale. Il tema è sempre lo stesso, da Bellavista in poi: lo stadio. Grassi ha detto che siamo bloccati sulla questione “vitale” della gestione del Neri, il Comune chiede un progetto per poi emettere un bando (ma non dovrebbe avvenire il contrario?), tra l’altro ridicolizzando la proposta finora ricevuta: “solo un rendering con i gonfiabili”.

In verità l’amministrazione un bando lo aveva già emesso in luglio, ed era quello per scegliere a chi affidare la squadra in base ai progetti presentati dai concorrenti. Fu scelto quello di Grassi perché, pur partendo dall’eccellenza, aveva a detta del Comune maggiori e più seri requisiti (sarebbero ora “solo un rendering con i gonfiabili”?). Scopriamo oggi che amministrazione e presidente non si parlano da mesi (o così viene lasciato intendere) e ci sembra un triste dejà vu. Del resto abbiamo già sottolineato goliardicamente la costante assenza allo stadio del sindaco e soprattutto dell’assessore allo sport, che non mette mai piede al Neri, a dimostrazione di un sostanziale disinteresse per le sorti della squadra. “Sposare il progetto” vuol dire seguire la squadra solo da dietro una scrivania? Farsi la foto con l’abbonamento sul quale non c’è ancora nessuna tacca? Per noi no. Recandosi talvolta al Neri l’assessore potrebbe anche vedere, magari, la totale assenza dei bar – sostituiti, bontà sua, dal lupinaro del porto – per i quali noi tifosi avevamo chiesto di fare un bando già in febbraio, ricevendo inutili rassicurazioni.

Questa storia l’abbiamo già vista e se non cambia ha un esito segnato.

A questo punto chiediamo un immediato chiarimento pubblico e congiunto sugli intenti della società e dell’amministrazione e sulla condivisione di un progetto finora dichiarata ma che sembra già vacillare a pochi mesi dalla “scelta”.

La gestione dello stadio, come dimostrano le realtà vicine che riescono a sostenere il professionismo, e dove non si riscontrano problemi e resistenze come a Rimini, non è più rimandabile. L’ennesimo rimpallo di responsabilità tra società e amministrazione ci sembra dopo tutto quello che abbiamo passato inaccettabile e irrispettoso.

Risolvete il problema senza ridicoli teatrini, i tifosi del Rimini hanno sopportato già troppo!
- RED WHITE SUPPORTERS RIMINI -

AMICI DEL RIMINI CALCIO

COLLETTIVO RIMINESE

Domenica 4 dicembre assemblea dei soci

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA AMICI DEL RIMINI CALCIO
DOMENICA 4 DICEMBRE 2016 ORE 16:30

L’associazione Amici del Rimini Calcio ha indetto in prima convocazione per il giorno sabato 3 dicembre ore 07.00 presso lo Stadio Romeo Neri e in seconda convocazione

DOMENICA 4 DICEMBRE 2016 alle ore 16:30

presso l’area Hospitality dello Stadio Romeo Neri, Assemblea di tutti gli associati, con il seguente

ORDINE DEL GIORNO:
1. Comunicazioni del Direttivo in merito ai rapporti con la società Rimini F.C.;
2. Tesseramento 2016;
3. Varie ed eventuali.
Tutti gli associati sono invitati a partecipare per la votazione personalmente o per delega.

Si chiede la massima puntualità per la seconda convocazione di Domenica 4 dicembre ore 16:30, subito dopo la fine dell’incontro casalingo Rimini – Sasso Marconi 1924.

Scarica la delega di voto

IMG-20160925-WA0001

Riflessioni a seguito della terza Assemblea Generale di “Supporters in Campo”

Nei giorni del 24 e 25 settembre 2016 si è svolta presso la sede di Verona Col Cuore, il Supporters Trust dell’Hellas Verona, la terza Assemblea Generale Annuale di Supporters in Campo (“SinC”). Si è trattato di un momento di confronto, scambio di idee e di definizione delle prossime attivitàdell’organizzazione di coordinamento, impegnata al fianco delle associazioni di tifosi e Community Club italiani nella promozione dellapartecipazione e coinvolgimento deisupporters nella governance dei club di calcio.

Nella giornata di sabato 24 l’attenzione dell’assemblea è stata rivolta allo scambio di esperienze con il movimento nazionale dei supporters svedesi Svenska Fotbollssupporterunionen (SFSU; http://sfsu.nu/) che è partner di SinC, insieme ad altre organizzazioni nazionali di supporters e di società di calcio interamente gestite dai tifosi, nel “Progetto Erasmus+” (“Club e tifosi per una migliore gestione del calcio” (http://www.supporters-in-campo.org/2016/01/al-via-il-progetto-europeo-club-e-tifosi-per-una-migliore-gestione-del-calcio/), a cui è seguito un aggiornamento sulle attività svolte dai gruppi con particolare riferimento alle presentazioni dinuove realtà che sono entrate a far parte del nostro percorso.

Il confronto con realtà internazionali è stato da sempre tra i temi rilevanti dell’attività di SinC: sebbene i contesti possano essere differenti, le sfide per il coinvolgimento e la partecipazione dei supporters e il tema della sostenibilità economica delle società sportive presentano caratteristiche e problematiche spesso simili. Il confronto è stato utile per apprendere strategie operative e possibili iniziative da sviluppare anche in Italia.

La discussione con gli ospiti internazionali ha fornito l’occasione al consiglio di coordinamento di fare il punto sugli sviluppi del progetto ”Progetto Erasmus+”, in vista del prossimo workshop previsto per fine novembre a Malmö. In quella sede, ci si confronterà sul tema della sostenibilità economica, con il supporto dell’esperienza della società sportiva di detta città e dello Schalke04 (anch’essi partner del “Progetto Erasmus+”), e con gli aggiornamenti sul primo workshop che si è svolto a Manchester dove siamo stati ospiti del FC United of Manchester (http://www.supporters-in-campo.org/2016/06/club-e-tifosi-per-una-migliore-gestione-del-calcio-resoconto-del-primo-workshop-a-manchester-13-15-giugno/).

Ad aprire la seconda giornata, è stata la presentazione della relazione economica annuale, a cui è seguita l’approvazione del bilancio. Si è poi proseguito con lo scambio di esperienze  tra le nostre associazioni, che ha consentito di evidenziare le sfide che ci aspettano e di definire il percorso da intraprendere nei prossimi anni. Tra i temi affrontati si segnalano: la gestione dei rapporti tra associazioni e società sportive di riferimento, le strade da percorrere per incentivare la partecipazione sia nelle associazioni sia nelle società sportive e la sensibilizzazione degli interlocutori istituzionali in merito alle tematiche di partecipazione e coinvolgimento dei supporters nella governance dei club promosse da SinC. Riguardo a quest’ultimo tema, è stata dedicata particolare attenzione alle opportunità legate ai progetti per lo sviluppo del supporters liaison officer (introdotto nell’ordinamento sportivo da SD Europe che in Italia agisce tramite SinC), figura che dovrà essere correttamente intesa dalle istituzioni e dai supporters quale vera cerniera tra le società sportive e i propri tifosi.

La giornata è proseguita con l’ammissione quali soci di SinC delle seguenti organizzazioni di supporters, che da oltre un anno partecipano alle attività del movimento nazionale: “Tifosi per il Brescia”,“Associazione Polisportiva Per Brindisi”“Orgoglio Pratese Soc. Coop” (che controlla l’AC Prato S.p.A., Lega Pro) e “Il Fasano Siamo Noi” (che controlla la US Città di Fasano, Promozione).

È stata, quindi, definita la composizione del nuovo consiglio di coordinamento, che ha visto la conferma di Diego Riva (alla presidenza), Pippo Russo e Stefano Pagnozzi e l’ingresso di Mirko CecconiAlex Sometti e Cosimo Dolente. I nuovi consiglieri, nel rispetto del principio di un rinnovamento che faciliti lo scambio di esperienze e la crescita degli associati e garantisca al contempo la continuità dei progetti, prendono il posto dei componenti uscenti Giuseppe AbbamonteGianluca Greco e Francesca Pagliaroli. A questi ultimi sono andati i migliori ringraziamenti per la loro attività nel consiglio di coordinamento.

A concludere i lavori, sono giunti numerosi suggerimenti da parte delle associazioni sulle linee di indirizzodel nuovo Consiglio di Coordinamento per il prossimo anno di attività e il ringraziamento all’intero staff di Verona col Cuore per l’organizzazione impeccabile e per il piacevole soggiorno dei partecipanti.

Questo nostro appuntamento annuale ci ha mostrato, come già accaduto nelle assemblee precedenti, una sempre crescente consapevolezza da parte di tutte le associazioni rispetto all’importante ruolo che siamo chiamati a svolgere a difesa delle nostre società sportive e della comune passione per questo sport, che necessita ogni giorno di più del coinvolgimento dei tifosi per non perdere la propria anima.

Foto al LINK

Report assemblea del 31 maggio 2016

Si è svolta ieri l’assemblea di bilancio dell’associazione Amici del Rimini Calcio. Dopo le votazioni di rito per l’approvazione del rendiconto economico al 31 dicembre 2015, approvato all’unanimità, l’assemblea   ha votato il nuovo direttivo nelle persone di Bartolini, Carlini, Lisi, Morri, Pironi e Raffaelli.

Il consigliere Bartolini conserva la carica di Vicepresidente, mentre Raffaelli assume quella di Presidente.

Vista l’incertezza sul futuro societario si decide comunque di riaggiornarsi dopo il 30 giugno 2016, essendo il futuro dell’associazione legato a doppio filo a quello dell’A.C. Rimini 1912.

All’assemblea è intervenuto il responsabile della comunicazione dell’A.C. Rimini 1912 Francesco Pancari, il quale ha illustrato ai presenti la situazione societaria e le prospettive per il futuro.

Al riguardo, trova conferma l’attendibilità di quanto riportato dal quotidiano La Voce nell’edizione del 31 maggio: per bonificare la società ed iscriversi al prossimo campionato occorre che entro il 30 giugno vengano saldati i debiti sportivi coi tesserati e venga rispettato il parametro PA previsto dalla Covisoc, per poi perfezionare l’iscrizione nei termini previsti dalla Lega Pro. Vista la scadenza imminente del 30 giugno, i tempi sono stretti ma si spera nella buona riuscita delle trattative in corso.

Romeo-Neri

Martedì 31 maggio assemblea di bilancio

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA AMICI DEL RIMINI CALCIO

MARTEDÌ 31 MAGGIO 2016 alle ore 20:30

L’associazione Amici del Rimini Calcio ha indetto in prima convocazione per il giorno martedì 31 maggio ore 06:00 presso lo Stadio Romeo Neri e in seconda convocazione

MARTEDÌ 31 MAGGIO 2016 alle ore 20:30

presso lo stadio Romeo Neri, sala hospitality, Assemblea di tutti gli associati, con il seguente

ORDINE DEL GIORNO:

1. Approvazione bilancio 2015

2. Rinnovo cariche sociali

3. Situazione societaria A.C. Rimini 1912.

Tutti gli associati sono invitati a partecipare per la votazione personalmente o per delega. Si chiede la massima puntualità per la seconda convocazione di martedì 31 maggio ore 20:30.

Scarica la delega di voto
Scarica il Rendiconto 2015

rimini_arezzo

Rimini-Arezzo 1-1

16_9_page-215

IL TABELLINO
RIMINI: Azzolini, Lasicki, Varutti, Esposito (10′ st Carcuro), Signorini (20′ st Puccio), Martinelli, Albertini, Pedrelli, Polidori, Mancino, Di Molfetta (28′ st Leonetti). A disp.: Mignani, Todisco, Mingucci, Marin, Torelli, Bifulco, Fall, Nigretti, Anacoura. All. Acori.

AREZZO: Baiocco, Carlini (36′ st Brumat), Sabatino, Gambadori, Panariello, Milesi, Pugliese, Feola, Mendicino (12′ st Greco), Varano (27′ pt Masciangelo), Defendi. A disp.: Ronchi, Madrigali, Benedetti, Mariani, Bentancourt, Bozzi, Gerbinesi. All. Bucaro.

ARBITRO: Mainardi di Bergamo.

RETI: 27′ pt Esposito, 33′ st Milesi.

AMMONITI: Mancino, Signorini, Milesi, Puccio.

ESPULSO: 21′ pt Sabatino.